QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

    La Scuola Secondaria di II grado, nelle attività didattiche e educative, tende a sviluppare l’interesse degli alunni, proiettando la loro attenzione verso una cultura aperta all’Europa. Il normale curricolo della Scuola tradizionale è integrato dallo studio di una seconda lingua straniera e del latino. Gli alunni della scuola media tradizionale possono avvalersi dell’insegnamento non curriculare di una seconda lingua europea. La scuola svolge, in ore extracurriculari, corsi di teatro e di avviamento all’informatica; attua scambi culturali ed ha, inoltre, aderito all’iniziativa “Napoli ‘99”, adottando la chiesa di S. Michele Arcangelo ed il Foro Carolino Vanvitelliano, come monumenti da salvaguardare.

     

    Si segnala, in particolare, il materiale prodotto autonomamente per le prime guida al progetto “giornalino”.

    Liceo Classico Europeo

    Una scuola per l’Europa 

    Dall’anno 1993-94 è stato istituito presso il Convitto Nazionale di Napoli il Liceo Classico Europeo secondo il modello indicato dalla Direzione Generale dell’Istruzione Classica del Ministro della Pubblica Istruzione.

    Il Liceo Classico Europeo è una sperimentazione peculiare dei Convitti Nazionali e degli Educandati dello Stato, che si attua in questo Istituto e in poche altre Istituzioni Educative Statali. Questo corso di studi, salvaguardando la “licealità” del curricolo, si propone, in sintonia con il trattato di Maastricht, di favorire la formazione di una coscienza europea che, senza rinnegare le diversità nazionali e regionali, ponga soprattutto l’accento sul retaggio culturale comune. Il compianto Direttore Generale Romano Cammarata, recentemente scomparso, spiegava, in una sua comunicazione, le ragioni che avevano indotto all’elaborazione del progetto di Liceo Europeo, come è riportato in sintesi nel seguente paragrafo. 

    La dimensione europea dell’insegnamento e la peculiarità dei Convitti Nazionali 

    Il trattato di Maastricht prevede un’azione della Comunità intesa a sviluppare la dimensione europea dell’insegnamento, segnatamente con l’apprendimento e la diffusione delle lingue degli Stati membri e con il miglioramento della conoscenza della cultura e della storia dei popoli europei. Si pone un’esigenza nuova: quella, cioè, di formare nei giovani una coscienza europea. Sono queste le ragioni che giustificano la predisposizione ricolo scolastico finalizzato ad affrontare con tempestività problemi formativi che emergeranno per effetto della nuova connotazione che l’Europa assumerà in un futuro vicino. Si progetta, quindi, un’impostazione totale dell’insegnamento su base europea. Inizialmente il Liceo europeo è realizzabile soltanto nelle scuole annesse alle istituzioni convittuali. Tali istituzioni, oltre a disporre delle strutture necessarie a realizzare il progetto, potranno accogliere ed ospitare anche studenti di altre nazioni europee, desiderosi di affidare la loro formazione al nostro sistema scolastico, e consentiranno, perciò, di porre in essere un vero e proprio Laboratorio Multiculturale.

    Liceo Scientifico

     

    I programmi del Liceo Scientifico si attuano in un clima di serena e costruttiva collaborazione tra alunni, docenti, educatori e genitori, con l’obiettivo di consentire una solida e completa formazione culturale attraverso l’acquisizione di un metodo di studio valido ed efficace.

    Le attività pomeridiane vengono svolte dagli studenti impegnati in gruppi di studio, assistiti ed orientati dal personale educativo, in sintonia col Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto. Il Liceo si awale di attrezzati laboratori informatici e multimediali. Molteplici le attività culturali e ludico-sportive

    Il liceo si avvale di attrezzati laboratori informatici e multimediali. Gli alunni hanno la possibilità di seguire, tra le offerte formative aggiuntive, corsi di lingua comunitaria. Molteplici le attività culturali e ludico-sportive.

    Liceo Scientifico Sportivo

    La sezione di Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo, istituito presso il nostro Istituto a partire dall’a.s. 2014/15 ai sensi del DPR 52/2013, è volta all’approfondimento delle scienze motorie e di una o più discipline sportive all’interno di un quadro culturale che favorisce, in particolare, l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali.

    Guida lo studente a sviluppare le conoscenze, le abilità ed a maturare le competenze necessarie per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello sport, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative.

     

     

     

    In primo piano

    AGGIORNAMENTO ATTO DI INDIRIZZO DEL RETTORE DIRIGENTE SCOLASTICO

    05 Mag, 2020

    Integrazione ed aggiornamento2019-2020 a seguito dell’ emergenza Covid-19

     

    Obbligo di presentazione della documentazione vaccinale

    Obbligo di presentazione della documentazione vaccinale

    20 Mar, 2018

    Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha inviato al nostro…

    URP

    Convitto Nazionale "Vittorio Emanuele II"
    Piazza Dante, 41 - 80135 Napoli
    Tel: 0815491740
    Fax: 0815499385
    PEO: navc010009@istruzione.it
    PEC: navc010009@pec.istruzione.it
    Cod. Mecc. navc010009
    Cod. Fisc. 80014710638
    Fatt. Elett. UFTHXL